Diastema: come intervenire per ridurre lo spazio tra i denti

ragazzo con diastema dei denti incisivi

C’è chi lo adora e chi invece lo detesta; chi se ne vergogna terribilmente e chi invece ne fa continuamente sfoggio e ne va persino orgoglioso.

Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del diastema.

Diastema è il termine specifico utilizzato per indicare lo spazio vuoto tra due denti adiacenti che molto spesso riguarda gli incisivi dell’arcata superiore.

Si tratta di una condizione clinico-estetica molto comune che solo raramente può assumere forme patologiche di una certa rilevanza.

Tuttavia, come accennato, per alcune persone può essere fonte di grande imbarazzo con ricadute pesanti nella gestione delle relazioni sociali.

In questi casi è possibile intervenire con efficacia mettendo in atto specifici interventi per ridurre l’inestetismo dei denti larghi.

Cause all’origine del diastema

Tanti sono i personaggi pubblici famosi che “soffrono” di diastema degli incisivi superiori e non provano alcuna vergogna per questo, anzi spesso lo mostrano con grande vanto e orgoglio: Madonna, Ronaldo “Il Fenomeno”, Laura Pausini, Elton John e persino il principe Harry!

Ma quali sono le cause all’origine di questa imperfezione dentale?

La ragioni possono essere diverse e sicuramente il fattore genetico può avere una grande rilevanza.

Molto spesso infatti il diastema è semplicemente il risultato della sproporzione tra un’arcata mascellare particolarmente estesa e denti troppo minuti che non riescono a riempire tutto lo spazio a disposizione.

In altri casi può essere dovuto a ipertrofia del frenulo labiale che non permette ai due incisivi di avvicinarsi in fase di crescita; oppure a cattive abitudini come quella di succhiarsi il pollice da bambini.

Possibilità di intervento

Ad ogni modo, se il problema si manifesta in modo troppo evidente è possibile intervenire per cercare di ridurre lo spazio interdentale.

Solitamente NON sono richiesti interventi di implantologia, ma è possibile agire in maniera correttiva e non invasiva ad esempio con l’apparecchio ortodontico, consigliabile soprattutto per i soggetti più giovani.

Un’altra soluzione efficace è rappresentata dalle faccette dentali che costituiscono un trattamento riempitivo in grado di aumentare leggermente le dimensioni dei denti naturali fino ad eliminare lo spazio interdentale.

Infine, nel caso di diastema dovuto a ipertrofia del frenulo gengivale è possibile intervenire anche con una frenulectomia, la quale facilita la riduzione spontanea dello spazio soprattutto nei bambini.

Photo credit: Freepik