Pulizia denti professionale: l’idropulsore

idropulsore denti

È possibile effettuare una pulizia dei denti professionale anche a casa?

Prima di rispondere a questa domanda è importante ribadire quanto abbiamo già affermato più volte qui ul nostro blog: una buona e corretta igiene orale quotidiana è il modo migliore per prevenire patologie dentali di qualunque tipo.

Questo significa, all’atto pratico, lavarsi i denti almeno due volte al giorno, utilizzare il filo interdentale con regolarità e se possibile optare per lo spazzolino elettrico al posto di quello manuale.

Dato per assodato che questo rappresenta l’ABC che tutti dovrebbero scrupolosamente osservare, è possibile grazie all’idropulsore effettuare una pulizia ancora più profonda.

Sì, ma che cosa è l’idropulsore? Ne parliamo in questo articolo.

 

Che cos’è l’idropulsore

Detto anche irrigatore o doccetta, l’idropulsore è uno strumento pensato per l’igiene orale quotidiana, ma che garantisce una pulizia dei denti professionale.

In buona sostanza si tratta di un dispositivo manuale che grazie a un getto d’acqua regolabile è in grado di rimuovere particelle e impurità non solo sulla superficie dentale ma anche tra un dente e l’altro.

In commercio se ne possono trovare di vari tipi ma in linea di massima presentano tutti le stesse caratteristiche. Ciò che fa la differenza sono la potenzia del getto e ovviamente la qualità dei materiali con cui è costruito.

Un idropulsore si compone di: un serbatoio per l’acqua (normale, di rubinetto), un piccolo motore che aziona la pompa, l’impugnatura anatomica, il beccuccio e un sistema di regolazione del getto.

Vediamo ora come funziona e come si usa.

 

Come funzione per una pulizia dei denti professionale

La prima cosa da fare se si vuole effettuare una pulizia dei denti professionale con l’idropulsore è ovviamente… riempire il serbatoio! 

Seconda cosa: se è la prima volta che lo utilizzate allora vi consigliamo di regolarlo su un getto di intensità medio-bassa.

Terzo: mettere il beccuccio in bocca e solo dopo azionare il motore.

A questo punto direzionate l’idropulsore lungo le arcate facendo attenzione di agire nelle zone interdentali.

Riducendo l’intensità del getto l’idropulsore diventa anche un ottimo massaggiatore per le gengive.

In conclusione, l’idropulsore non può certamente sostituire del tutto una pulizia dei denti professionale effettuata presso uno studio dentistico, ma rappresenta una valida soluzione per un’igiene orale domiciliare ancora più profonda e accurata.