Come superare la paura del dentista: stomatofobia

paura del dentista

Hai mai sentito parlare di stomatofobia?

Questo termine può forse sembrarti strano o alieno ma si riferisce in realtà a qualcosa di molto comune e che potresti conoscere molto bene anche tu: la paura del dentista.

La stomatofobia può assumere talvolta i tratti di un leggero stato d’ansia e d’irritazione; altre volte invece può trasformarsi in un vero e proprio attacco di panico con sudorazione, sensazione di mancamento, nausea, vomito e atteggiamento aggressivo.

Come fare per superarla? Esistono degli stratagemmi che aiutano quantomeno ad alleviare questa sensazione di angoscia e disagio?

Sì, te ne indichiamo alcuni.

Stratagemmi per combattere la paura del dentista

Il primo passaggio preliminare da compiere riguarda la scelta del dentista a cui affidarsi. Se un odontoiatra e lo studio in cui opera ti ispirano fiducia, allora questo è già un buon segno. Sul nostro sito web trovi tante informazioni utili e preziose che possono aiutarti ad affrontare l’esperienza della prima visita odontoiatrica in modo più consapevole e quindi tranquillo.

Può essere di grande aiuto inoltre fare pratica di rilassamento corporeo e mentale. Prenditi un quarto d’ora per rilassare corpo e mente: in una stanza buia e silenziosa, mettiti seduto in una posizione comoda, chiudi gli occhi e inizia a respirare profondamente cercando di riportare l’attenzione al tuo respiro ogni volta che un pensiero si fa largo nella tua mente.

Un altro aspetto importante a cui noi dello studio Dott.ri Nobile rivolgiamo particolare attenzione è quello dell’accoglienza. Essere accolti con calore e cordialità in un ambiente confortevole e al tempo stesso pulito può aiutare ad attenuare la paura del dentista e a renderla più affrontabile.

Però il vero problema, inutile negarlo, arriva quando si entra nello studio e ci si accomoda sulla poltrona del dentista. È in quel momento che la sensazione di panico inizia a prendere il sopravvento. Il dentista deve essere bravo in quel frangente a far sentire il paziente a proprio agio, ascoltandolo e cercando di assecondare eventuali sue richieste che potrebbero tranquillizzarlo.

Nei casi più gravi di stomatofobia si può ricorrere anche all’uso della sedazione cosciente, una vera e propria manna dal cielo per chi proprio non è in grado di affrontare serenamente la seduta.

In ogni caso, ricordati, siamo qui per aiutarti e per offrirti le migliori cure possibili: quindi non preoccuparti e vieni da noi serenamente.