Rimozione apparecchio fisso: tempi e modalità

rimozione apparecchio fisso

La rimozione dell’apparecchio fisso è un fatto importante per tutti coloro che si sottopongono a un trattamento ortodontico.

I pazienti aspettano con ansia questo momento perché sanno che di lì a poco potranno finalmente tornare a sorridere in pubblico senza timore o imbarazzo.

Per motivi estetici, in effetti, i pazienti adulti non sempre accettano di buon grado il fatto di dover indossare un apparecchio dentale fisso per un lungo periodo di tempo.

In genere non vedono l’ora di terminare la cura e di disfarsene il prima possibile.

Occorre essere consapevoli, tuttavia, che una buona terapia odontoiatrica richiede tempo per essere efficace e dare i suoi frutti.

Ciononostante è possibile accelerare i tempi adottando i giusti comportamenti. Vediamo insieme quali.

Piccoli accorgimenti per riuscire ad anticipare la rimozione dell’apparecchio fisso

L’igiene dentale è sempre al primo posto soprattutto nel caso in cui si desideri anticipare la rimozione dell’apparecchio fisso. I denti puliti e in salute, infatti, si spostano più velocemente nella posizione corretta.

Evitate di addentare grosse porzioni di cibo; cercate al contrario di sminuzzarlo prima di metterlo in bocca in modo da favorire la masticazione e ridurre la pressione sull’apparecchio.

Non masticate null’altro che non sia cibo; quindi non cedete a malsane abitudini antistress come ad esempio quella di mordicchiare la penna o ancora peggio di mangiarsi le unghie.

Togliete inoltre dalla vostra dieta quotidiana i cibi particolarmente duri, gli zuccheri e le bevande gassate.

Con questi semplici accorgimenti è possibile favorire la rimozione anticipata dell’apparecchio.

E dopo che succede?

La rimozione avviene in maniera del tutto indolore nell’arco di una singola seduta durante la quale il medico dentista provvederà a rimuovere eventuali residui sulla superficie dei denti e a prendere il calco per il successivo apparecchio di contenzione.

Infatti, una volta riallineati, i denti vanno mantenuti nella loro nuova posizione indossando un apposito dispositivo rimovibile.

Immediatamente dopo la rimozione dell’apparecchio, inoltre, denti e gengive potranno risultare più sensibili del consueto per cui è consigliabile evitare cibi e bevande aggressivi che possano andare a intaccare lo smalto.

Infine è altresì sconsigliato sottoporsi a trattamenti di sbiancamento dentale prima che sia passato almeno un mese dalla rimozione.