Sbiancamento dentale: come funziona

sbiancamento dentale

Non c’è miglior biglietto da visita di un sorriso bianco e luminoso, vero?

Nelle occasioni pubbliche tutti desideriamo sfoggiare una dentatura brillante e perfetta senza provare imbarazzo o timore.

E quando questo accade ci sentiamo automaticamente più sicuri di noi e più a nostro agio.

Purtroppo cibi, bevande, alcool e fumo possono intaccare lo smalto dei nostri denti alterandone la sua naturale cromia.

Per questo motivo, di tanto in tanto, è opportuno sottoporsi allo sbiancamento dentale in modo da ripristinare il colore naturale dei propri denti.

Professionale o fai da te?

Abbiamo già avuto modo in passato di affrontare questo argomento sotto due differenti prospettive.

Da un lato abbiamo ci siamo occupati dello sbiancamento dentale fai da te, evidenziando i rischi di pratiche non idonee che possano mettere a rischio la salute di denti e gengive.

Dall’altro, invece, abbiamo messo in risalto i principi fondanti di uno sbiancamento dentale professionale effettuato a regola d’arte.

In questo articolo vogliamo tornare brevemente sul tema riportando alcune raccomandazioni che sono universalmente valide in tema di sbiancamento.

Per gli approfondimenti, invece, vi rimandiamo agli articoli succitati.

 

Sbiancamento dentale: raccomandazioni

In particolare, lo sbiancamento non andrebbe mai effettuato sui minorenni e con sostanze che hanno un ph esageratamente acido con il rischio di danneggiare lo smalto.

Per precauzione, inoltre, il trattamento non dovrebbe essere applicato a donne in gravidanza o in allattamento.

Ciò dicasi anche per tutti quei soggetti che presentano denti molto sensibili o che sono allergici al perossido d’idrogeno.

Anche chi è affetto da gengivite, parodontite o fenomeni cariosi in stato avanzato, dovrebbe evitare tale trattamento.

È sempre bene, infatti, prima curare questi disturbi e solo dopo sottoporsi a pratiche di sbiancamento dentale professionale.

Noi dello studio dentistico Dott.ri Nobile abbiamo molto a cuore la salute e la sicurezza dei nostri pazienti; per questo sconsigliamo di procedere con pratiche sbiancanti se il paziente non presenta condizioni di salute orale adeguate.

Avere un sorriso bianco e smagliante è il desiderio di tutti, ma ricordiamoci sempre che la salute viene prima di ogni altra cosa.