Dolori mandibolari: ecco tutte le cause possibili

dolori mandibolari

Il dolore alla mandibola può essere un disagio fastidioso e influire notevolmente sulla qualità della vita quotidiana. Identificare le possibili cause di questo dolore è fondamentale per una corretta diagnosi e per adottare i trattamenti appropriati. Abbiamo scritto questo articolo per spiegarti le varie ragioni che possono causare dolore alla mandibola, concentrandoci sull’articolazione temporo-mandibolare (A.T.M.), le sue disfunzioni e le terapie consigliate per alleviare il dolore.

Cos’è l’articolazione temporo-mandibolare (A.T.M.)

L’articolazione temporo-mandibolare, o A.T.M., è la connessione tra la mandibola e il cranio. Questa articolazione è responsabile dei movimenti della mandibola, inclusi quelli necessari per parlare, masticare e deglutire. Qualsiasi problema o disfunzione dell’A.T.M. può causare dolore e disagio alla mandibola e alle strutture circostanti.

Le cause più comuni dei dolori mandibolari

Numerose condizioni possono causare dolore alla mandibola. Tra le cause più comuni troviamo l’artrite, l’infiammazione dell’A.T.M., traumi fisici alla mandibola, infezioni, malocclusioni dentali, tensione muscolare e il bruxismo.

 

Bruxismo

Il bruxismo è una condizione in cui la persona stringe o digrigna i denti, spesso inconsapevolmente, durante il sonno o in situazioni di stress. Questa azione continua e involontaria può provocare dolore e tensione nella mandibola e nei muscoli circostanti, portando a disfunzioni dell’A.T.M. e conseguente dolore. Abbiamo scritto un articolo approfondito sul bruxismo e sui rimedi efficaci sul nostro blog.

Segni e sintomi dei disturbi dell’ATM

I disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare possono manifestarsi con diversi sintomi, tra cui dolore alla mandibola, difficoltà nell’aprire o chiudere la bocca, scrosciamenti o rumori durante i movimenti mandibolari, mal di testa, dolore all’orecchio e rigidità muscolare nella zona della mandibola e del collo.

 

Terapie consigliate

 

Il trattamento del dolore alla mandibola dipende dalla causa sottostante. Per ridurre il dolore causato dal bruxismo, ad esempio, il dentista può consigliare l’uso di un bite, un dispositivo che viene indossato di notte per prevenire lo sfregamento dei denti. Terapie fisiche, rilassamento muscolare, farmaci antidolorifici, e in alcuni casi interventi chirurgici, possono essere raccomandati in base alla gravità del disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare.

Il dolore alla mandibola, come avrai capito, può derivare da diverse cause, tra cui problemi con l’articolazione temporo-mandibolare, bruxismo, malocclusioni e tensione muscolare. È importante consultare un dentista o un medico qualificato per una corretta diagnosi e un piano di trattamento mirato. Seguire le terapie consigliate può aiutare a alleviare il dolore e a migliorare la funzionalità dell’A.T.M., migliorando così la qualità della vita quotidiana.

Se stai affrontando dolore alla mandibola persistente o altri sintomi correlati ai disturbi dell’A.T.M., non esitare a contattare il nostro studio odontoiatrico a Torino.
La nostra equipe esperta sarà lieta di valutare il tuo caso specifico e consigliarti le migliori opzioni di trattamento per alleviare il dolore e ripristinare la salute della tua mandibola. Contattaci qui.