Fluoroprofilassi: cos’è e a cosa serve

fluoroprofilassi cos'è e a cosa serve

La prevenzione della carie è un aspetto molto importante da considerare nell’igiene orale, in particolare nei bambini e nelle persone più carie ricettive: la fluorizzazione dei denti è infatti una delle difese più efficaci nella terapia preventiva delle lesioni cariose.

Prima di capire come prevenirle, è opportuno però capire perché queste compaiono e come attaccano i denti.

Il processo di sviluppo della carie è generato, infatti, dai batteri prodotti dai residui di cibo non rimossi adeguatamente tramite la quotidiana igiene dentale domiciliare. I batteri, fermentando, producono degli acidi che insieme ai residui di cibo e alla saliva formano la placca: una sostanza che ricopre lo smalto dei denti come una pellicola. La carie è una vera e propria malattia ad eziologia batterica, questi ultimi se non opportunamente rimossi, producono degli acidi che corrodono lentamente e inesorabilmente la superficie del dente, lo smalto, e la dentina.

Lo smalto viene privato in questo modo della sua componente minerale, che è formata da calcio, fosforo e fluoro. Gli acidi iniziano ad eroderlo gradualmente, e si formano così dei piccoli fori: queste sono le prime avvisaglie della carie.

Gli accorgimenti per prevenire la comparsa di carie sono semplici, e necessitano di essere effettuati regolarmente. La fluorizzazione, infatti, fa proprio parte di questi.

COS’È LA FLUORIZZAZIONE O FLUOROPROFILASSI

La fluoroprofilassi, o fluorizzazione dentale, è una terapia di prevenzione che consiste nell’applicazione di fluoro ad alta concentrazione sui denti, effettuata dal dentista o dall’igienista. Questo aiuta a migliorare la salute generale della dentatura: rendendola infatti più resistente alle sostanze acide e zuccherate che potrebbero comprometterla, diminuendo così il rischio di carie e rinforzando lo smalto dei denti.

Ma cosa fa effettivamente il fluoro sui denti?

Il compito principale del fluoro è quello di fortificare lo scheletro, questo perché facilita il deposito di calcio al suo interno, e interviene efficacemente durante lo sviluppo dei denti limitando così il rischio di danni allo smalto. Ma non solo, oltre a limitare lo sviluppo dei batteri cariogeni, aiuta la remineralizzazione che rende i denti più resistenti al deterioramento.

A cosa serve quindi la Fluoroprofilassi?

Ti riportiamo qui un piccolo riassunto:

  • Aiuta il corpo ad assimilare minerali fondamentali come calcio e fosfato che riparano e proteggono lo smalto dei denti;
  • Rafforza lo smalto e rende i denti più forti, anche nella fase di dentizione;
  • Aiuta a contrastare le carie eliminando i batteri che la causano;
  • Allevia quindi anche il dolore da ipersensibilità al contatto con cibi o liquidi caldi e freddi.

Come avviene la fluorizzazione dentale?

Questa terapia consiste nell’applicazione topica del fluoro, che può essere in forma liquida o in gel, viene applicato direttamente sui denti, oppure con una sottile mascherina in gomma, che viene cosparsa di gel e posizionata, per circa 5/10 minuti, sulle arcate dentali.

Raccomandiamo, dopo la fluoroprofilassi, di non mangiare e bere per almeno mezz’ora.
Dopo il trattamento i denti sono come avvolti da una pellicola che impedisce ai batteri e ad altre sostanze nocive di aderire allo smalto rallentando e impedendo la formazione di carie e placca.  

Se ti stai chiedendo ogni quanto effettuare la fluorizzazione, consigliamo di ripeterla almeno 2 volte l’anno. Ricorda di effettuarla esclusivamente presso studi odontoiatrici, questo perché il fluoro, ad alte dosi o applicato in maniera errata, potrebbe risultare nocivo.

Fluoroprofilassi: un trattamento per tutti

Questo trattamento è consigliato davvero a tutti. Bambini, future mamme e adulti: è totalmente indolore, assicura la giusta integrazione di fluoro, soprattutto quando non lo si riesce ad assumere correttamente attraverso l’alimentazione quotidiana.

Per prenotare una visita odontoiatrica e un trattamento di Fluorizzazione a Torino clicca qui: https://www.dottnobile.it/contatti/